Saucony Running Mens Shoes Sneakers 2015 Saucony Run Womens Shoes Sneakers 2015 Saucony Running Womens Shoes Sneakers 2015 Saucony Shadow Originals Sneakers 2015 Saucony Shadow Sneakers 2015

 

Rappresentanza in Italia della Commissione Europea

 

Le Rappresentanze della Commissione europea nei paesi membri dell'Unione assicurano un rapporto costante fra l'Esecutivo europeo, le istituzioni pubbliche nazionali e locali e il grande pubblico. Esse garantiscono l'informazione e la comunicazione verso i cittadini europei.

Sono coordinate dalla DG Comunicazione della Commissione europea, sotto la guida del vicepresidente della Commissione Margot Wallström.

Nel quadro di queste competenze la Rappresentanza in Italia della Commissione europea:

- offrono al cittadino una conoscenza approfondita delle attività dell'Unione in particolare attraverso questo sito, newsletter periodiche, la pubblicazione semestrale di "Dossier Europa" (ora anche on-line) e la realizzazione di prodotti su temi specifici, oltre alla diffusione in italiano di comunicati stampa e dei documenti principali della Commissione;

- assicurano l'informazione e la formazione costante dei giornalisti sulle decisioni e sugli orientamenti della Commissione europea in particolare attraverso una rete informatica di diffusione di documenti per i media, la partecipazione diretta ad trasmissioni della radio e della televisione, l'organizzazione di seminari di formazione, il sostegno ad iniziative audiovisive ed il coordinamento di una rete di giornalisti (European Press Club) e l'organizzazione di conferenze stampa;

- comunicano con le istituzioni politiche, gli attori economici e sociali, la società civile organizzata ed il mondo dell'educazione, in particolare attraverso proprie iniziative o patrocini morali a favore di manifestazioni a carattere europeo o contributi diretti a promuovere la realizzazione di obiettivi che si iscrivono nel quadro di una politica dell'Unione europea. La concessione di questi contributi è oggetto di una programmazione annuale e avviene attraverso inviti pubblici a presentare proposte, regolati dai principi di trasparenza, uguaglianza di trattamento e co-finanziamento;

- realizzano azioni di comunicazione su temi prioritari di interesse europeo, in particolare attraverso l'organizzazione di eventi e conferenze rivolte al grande pubblico o a settori specializzati sul territorio italiano.

 

Ministero per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive

 

Il Ministero per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive (POGAS) è stato istituito per la prima volta dal Governo Prodi nel maggio del 2006, con una scelta che lo colloca al fianco degli altri ministeri per i giovani e lo sport presenti in quasi tutti i Paesi dell’Unione Europea.

Alla Presidenza del Consiglio il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 114 del 18 maggio 2006) ha attribuito principalmente “a) le funzioni di competenza statale in materia di sport e b) le funzioni di indirizzo e coordinamento in materia di politiche giovanili.”

Con successivo Decreto del Presidente del Consiglio (D.P.C.M.) del 15 giugno 2006 “le funzioni di indirizzo e coordinamento di tutte le iniziative, anche normative, nelle materie concernenti le politiche giovanili e le attività sportive” sono state delegate al Ministro senza portafoglio per le politiche giovanili. In particolare, per quanto riguarda le politiche giovanili, salve le competenze attribuite dalla legge ai singoli Ministri, il Ministro è delegato:

a) a coordinare le azioni di Governo volte ad assicurare l’attuazione delle politiche in favore dei giovani in ogni ambito, ivi compresi gli ambiti economico, fiscale, del lavoro, dell’istruzione e della cultura, anche mediante il coordinamento dei programmi finanziati dall’Unione europea;

b) a coordinare le azioni di Governo in materia di scambi internazionali giovanili;

c) ad esercitare, congiuntamente con il Ministro della solidarietà sociale, le funzioni di indirizzo e vigilanza dell’Agenzia nazionale italiana del programma comunitario gioventù, nonché puo’prendere parte alle attivita’ del Forum nazionale dei giovani.

Per quanto invece riguarda le attività sportive le deleghe riguardano:

a) proposta, coordinamento ed attuazione delle iniziative normative, amministrative e culturali relative allo sport;

b) cura dei rapporti con enti ed istituzioni intergovernative che hanno competenza in materia di sport, in particolare con l’Unione europea, il Consiglio d’Europa, l’UNESCO e la WADA (Agenzia mondiale antidoping);

c) cura dei rapporti con gli organismi sportivi e con gli altri soggetti operanti nel settore dello sport;

d) prevenzione del doping e della violenza nello sport per quanto di competenza;

e) esercizio della vigilanza sul Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e, unitamente al Ministro per i beni e le attività culturali in relazione alle rispettive competenze, della vigilanza e dell’indirizzo sull’Istituto per il credito sportivo.

Forum Nazionale dei Giovani

 

 

Il Forum Nazionale dei Giovani, riconosciuto con la Legge 30 dicembre 2004, n. 311 dal Parlamento Italiano, è l’unica piattaforma Nazionale di organizzazioni giovanili italiane che garantisce una rappresentanza di oltre 2 milioni di giovani.
Il Forum Nazionale dei Giovani è candidate-member del Forum Europeo della Gioventù che rappresenta gli interessi dei giovani europei presso le istituzioni internazionali.
Gli obiettivi principali del FNG sono la creazione di uno spazio per il dibattito e la condivisione di esperienze tra le associazioni giovanili di diversa formazione e natura (giovanili di partito, giovanili di sindacati, associazioni religiose, di categoria, studentesche, etc.) e le istituzioni, presso le quali svolge un ruolo consultivo e propositivo in tema di Politiche Giovanili.
 

 

Rete Nazionale Italiana Eurodesk

 

 

Eurodesk è la struttura del programma comunitario Gioventù in Azione che opera nel settore dell'informazione e orientamento sui programmi in favore della gioventù  promossi dall'Unione Europea e dal Consiglio d'Europa.

 

Eurodesk è realizzato con il supporto della Commissione Europea, Direzione Generale Istruzione e Cultura e dei Ministeri per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive e della Solidarietà Sociale. Opera in stretta cooperazione con l'Agenzia Nazionale Italiana del Programma Gioventù in Azione.

Eurodesk fornisce informazioni sui programmi europei rivolti ai giovani nell'ambito della cultura, della formazione, della mobilità, dei diritti e del volontariato, con l'obiettivo di rendere sempre più accessibile l'utilizzo delle opportunità offerte ai giovani dai programmi stessi.

Con l'integrazione della rete Eurodesk nel programma comunitario Gioventù in Azione, dal gennaio 2007 i Punti Locali Decentrati Eurodesk offrono anche servizi di orientamento sul programma.